L’informazione italiana sul digitale: una vergogna!

23Nov08

bullshitLiving and Learning with New Media, questo il titolo del nuovo studio diffuso l’altro giorno dalla MacArthur Foundation e curato dalla University of California a Berkeley. Se ne evince, sintentizzando al massimo, che gli adolescenti vanno sviluppando online importanti competenze sociali e tecniche – spesso in modi che gli adulti non capiscono o non valorizzano. News importante, trattandosi della maggiore ricerca USA sull’uso dei media digitali da parte degli giovani. Quindi prontamente rilanciata da parecchie testate tradizionali e online, come conferma una veloce ricerca su Google News: 45 articoli nel mondo anglofono incluse BBC, ZDNet, LA Times, un ampio report sul New York Times con intervista a Mimi Ito, poi rilanciato da CNET e altri siti. Apparsa finanche su quotidiani minori, tipo la seconda pagina del Santa Fe New Mexican, venerdì scorso.

E in Italia? Una veloce ricerca rimanda la bellezza di due link due: a pochi link. [UPDATE: rettifica al post successivo]. Uno su Punto Informatico e uno al blog di Fabio Giglietto, a cui va aggiunto questo post di Juan Carlos De Martin, mentre il sottoscritto sta preparando un pezzo ragionato per Apogeonline.

C’è forse da stupirsi di simile disattenzione? Nonostante i molti anni trascorsi dalla genesi della Rete, per la stragrande maggioranza dei giornalisti (o presunti tali) nostrani urge piuttosto scrivere di nefandezze o gossip. E spingere le mode o i gadget del momento. Cosa c’è di più facile allora che sbattere variamente Facebook in prima pagina pressochè ogni dì? Preferendo alle necessità di spunti e riflessioni articolate, un approccio quasi sempre scandalistico, fuori contesto, inaccurato. L’ultimo fulgido esempio arriva oggi da Repubblica.it, tradizionalmente in prima fila in questo perenne filone di disinformazione.

Dove stavolta si estrapola la battuta di una delle ricercatrici del suddetto studio USA, danah boyd, la quale da tempo analizza e illustra la complessità dei rapporti sociali su Facebook e dintorni per farle dire, miracolo!, tutto l’opposto:”i social network non solo favoriscono l’ansia ma disabituano alla vita reale”. Certo, il pezzullo segue la classica tesi preconfezionata, ma è vergognoso arrivare a simili stravolgimenti delle opinioni altrui e delle situazioni reali. Lo spiega ottimamente Giovanni Boccia Artieri in un post fresco fresco: “…interessante come il pensiero possa essere utilizzato da un giornalismo cut&paste in modi funzionali all’approccio sotteso al pezzo, fingendo una neutralità del giornalista che scrive”.

Eppure non è la prima nè, c’è da scommetterlo, sarà l’ultima volta che capita. E, più importante, se ne sarà mica accorto qualcuno in Italia? E chissà se avremo un minimo di reazione, nella blogosfera, sui giornali e al bar. Per mettere a nudo simili comportamenti vergognosi. Contro la pervicace assenza di senso etico e professionale. Potrebbe rivelarsi un piccolo (ma indicativo) contributo collettivo per respirare un’aria migliore, dentro e fuori la Rete.



3 Responses to “L’informazione italiana sul digitale: una vergogna!”

  1. Ecco cosa mi ha scritto danah in merito alla sua citazione nell’articolo di Repubblica: http://friendfeed.com/e/667d72b9-90c0-4950-93e5-eb3ff1652d63/Ecco-cosa-pensa-l-interessata-della-sua-citazione/.

  2. 2 Francesca

    Per onor di cronaca, la notizia in realta’ e’ stata ripresa dai grandi quotidiani.

    Io l’avevo letta su “La Stampa”. Anche Repubblica l’ha pubblicata come pure il Corriere della Sera.
    http://www.repubblica.it/2008/11/sezioni/scienza_e_tecnologia/adolescenti-internet/adolescenti-internet/adolescenti-internet.html

    http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/08_novembre_21/internet_tempo_speso_0ad68e82-b7c7-11dd-9e01-00144f02aabc.shtml

    Francesca

  3. …è il giornalismo ultra light, bellezza, e tu non puoi farci niente..niente (se non cambiare giornale da leggere)…


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: