“Words mean nothing unless they promote action.”

24Feb08

Vote NaderSull’onda lunga di questa frase di Patti Smith ecco la candidatura di Ralph Nader alle presidenziali Usa 2008. L’annuncio ufficiale, nell’aria da qualche settimana, arriva oggi a Meet The Press su Msnbc. Ci aveva già provato tra controversie e polemiche nel 2000 e poi nel 2004, quando molti lo hanno accusato addirittura di aver aiutato la rielezione di George Bush. In TV, Nader ha replicato a simili accuse: “Gore non è stato progressista abbastanza, i democratici sanno e possono fare molto meglio che puntare il dito contro di me, è ora di avere ben più che due partiti anche in USA”. Aggiungendo che il suo sito sarà il più informativo e interattivo, come rivela anche l’immediato redesign (scomparsi i riferimenti a Patti Smith, arrggh!), puntando sul massimo coinvolgimento individuale. Il tutto per puntare quindi ad aprire discussioni, creare dibattito e scoprire gli altarini. Usare le parole per promuovere l’azione, appunto. Pur se per il mondo mainstream poco conta tutto ciò: sia online che offline abbondano ancor’oggi luoghi comuni e pratiche corporative (vedi il post precedente e quello prima ancora). In attesa di vedere cosa riuscirà a combinare stavolta il buon vecchio Nader (74 anni), è partita alla grande la campagna di sottoscrizioni….



One Response to ““Words mean nothing unless they promote action.””


  1. 1 » dagli altri media » Elezioni USA: si candida anche Nader

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: