Usa: mash-up e concorsi-video nella corsa al presidente 2008

18Sep07

LayerCakeProductionsLa campagna verso le presidenziali Usa del 2008 pare indirizzarsi sempre più sull’user-generated-content (UGC). O meglio, abbondano anziché no pepati commentari-video e sofisticati mash-up — ma resta da vedere quanta influenza avranno sul campo e se il trend verrà effettivamente abbracciato dai candidati oltre le vetrinette. Tra questi, sembra comunque ben intenzionato il repubblicano Mitt Romney, che nelle scorse settimane aveva invitato i supporter a creare degli spot televisivi usando Jumpcut, l’editing tool online di Yahoo. Ebbene, oltre 700 persone hanno presentato un totale di 110 video: un gran successo, vanta a ragione la campagna Romney. Per scegliere i 10-12 finalisti del concorso, i filmati sono pronti per essere visti e votati – purché rispettino anche le indicazioni di base: 27-57 secondi lunghi e (quel che più conta, ahem) a favore del candidato, cioè niente spazio alla pubblicità negativa che è la norma in TV e pure su YouTube. Dove tra i molti che si danno da fare, vanno forte gli spregiudicati mash-up e commenti di Rachel Maddow (meglio, realizzati dalla LayerCakeProductions di New York City): ben fatti e impietosi come si conviene!
Che si preannunci davvero una “Internet campaign revolution” guidata dall’UGC?🙂



One Response to “Usa: mash-up e concorsi-video nella corsa al presidente 2008”

  1. you must have written this all in english . it would be more better !


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: