È tempo di beni comuni: libro e dibattito (a Torino)

11May07

Causa ComuneA Torino, nel corso del Salone del Libro, domani sabato 12 maggio ore 16 si svolgerà un dibattito assai stimolante (un vero peccato non poterci essere: grazie a Luca per le sue cronache live!), a partire dal libro Causa Comune, dell’intellettuale francese Philippe Aigrain, in uscita italiana presso Stampa Alternativa (sotto CC anche online a breve). Con prefazione di Juan Carlos De Martin, il responsabile italiano del progetto Creative Commons (presente al dibattito insieme all’autore e all’editore), il libro parla non solo di condivisione in rete, ma offre un efficace ritratto dei beni comuni e dei beni pubblici, quelli inalienabili pur essendo oggetto di tentativi di depredazione costante. Al tradizionale concetto di «proprietà informatica» oggi vanno opponendosi nuove e diffuse forme di espressione, fondate «sulla possibilità di condividere l’atto di creare e di cooperare a livelli inediti, resi possibili dall’avvento di internet». Da qui il modello trova ampia applicazione altri ambiti, chiarisce Aigrain: «Hanno tentato di mettere sotto chiave le varietà di riso coltivate in Estremo Oriente e hanno denunciato agricoltori “colpevoli” di essersi ritrovati loro malgrado con raccolti OGM per cause ambientali. Vorrebbero che le formule matematiche fossero di quasi esclusivo utilizzo di poche realtà tecnologiche che, con la scusa di fare innovazione, impongono monopoli a scapito di concorrenti, consumatori e cittadini. Spacciano logiche sanitarie incentrate sulla somministrazione di medicinali a tutto beneficio dell’industria farmacologica ignorando il diritto all’accesso a cure fondamentali per tutti e negando le strategie per la prevenzione delle malattie. Chi sono? Sono le corporation e i governi compiacenti che combattono i beni comuni informazionali». Un’attualità che coinvolge trasversalmente un po’ tutti, senza distinzione di classe, professione, specializzazione, nazionalità. Una Causa Comune a tutti gli effetti. Come per l’acqua, l’ambiente o la sanità, i cittadini reclamano ciò che spetta loro di diritto.



No Responses Yet to “È tempo di beni comuni: libro e dibattito (a Torino)”

  1. Leave a Comment

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: