Social media (e informazione), l’alternativa è possibile

10May07

Se i giganti del web sociale non sono poi tanto diversi dai Big Media. Intervista allo studioso americano Trebor Scholz. Questo un ulteriore rilancio del sottoscritto — oggi a pagina 13 del quotidiano il manifesto — dalla trasferta di Boston. Come anche un’altra intervista da non perdere, quella a Henry Jenkins. Dal canto suo, Scholz insiste per la massima trasparenza dei grandi siti sociali, onde consentire agli utenti di “avere il pieno controllo delle nostre produzioni e quindi rendere più facile l’uscita da questi grandi siti, come accade con certe piattaforme blog da cui è semplice esportare altrove tutti i contenuti ivi realizzati. Con MySpace o Facebook è impossibile farlo, proprio perché vogliono che la gente rimanga lì dentro. Occorre rendere chiare le regole delle varie piattaforme. Come ci si regola sulla privacy? Chi possiede i contenuti prodotti? L’azienda può rivendere i dati personali degli iscritti, e a chi? Qual è l’ideologia sottostante al codice, o il ruolo dei programmatori? Tutte policy che vanno ben spiegate e rese trasparenti.” L’articolo compare anche nel sito-archivio dell’inserto settimanale del quotidiano, Chips&Salsa, insieme ad altre ottime uscite di Franco Carlini, in particolare sulle leggende infondate su Google. Già, mancanza di trasparenza e serietà sono tipiche anche delle (cosiddette) grandi testate italiche. E purtroppo molta gente dà ancora retta a quei (cosiddetti) giornalisti. Meglio occuparsi d’altro e, per chi può, partecipare all’incontro, oggi 10 maggio, a Milano (piazza Duomo, al punto di incontro Economia & Società) con Yochai Benkler per la presentazione del suo libro La ricchezza della Rete, appena pubblicato in italiano presso Egea-Bocconi. Davvero un ottimo strumento d’indagine e riflessione, altro che certa disinformazione.



2 Responses to “Social media (e informazione), l’alternativa è possibile”

  1. Bravo Berny, continua così. Gli stati uniti hanno ripreso a far brulicare il cervello…dopo un periodo di “chiaro oscurantismo”😉
    Finalmente sta iniziando l’era post-bush
    ros


  1. 1 FG on next-media

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: