Wired magazine 15.05: poca roba, e poco interessante

26Apr07

Wired Magazine 15.05“Google sfida Viacom e Microsoft. E sta costruendo, segretamente, decine di data-center intorno al mondo. Il CEO si sente fortunato? Yup”. Questo il cappello che introduce il pressoché unico spazio che Wired di maggio 2007 dedica al mondo digitale. Bisogna arrivare a pagina 173 (sul totale di 188) per trovare quest’intervista a Eric Schmidt, assai meno pungente, fra l’altro, dalla chiacchierata sul palco del Web 2.0 Expo. In queste due paginette Schmidt parla della ‘business negotiation’ con Viacom sui contenuti sotto copyright inseriti su YouTube, dove fra poco, garantisce, arriverranno “nuove categorie di inserzioni e nuovi modi per far soldi”. Spiega poi che per Google avere propri data-center e fibre ottiche significa solo “far muovere più velocemente i dati…nessun piano organizzato per conquistare le telecomunicazioni”. Chiudendo con un flash sulla giornata quotidiana nel quartier generale, con “Larry e Sergey che dividono con me l’intera mole di lavoro…e continueremo a farlo per parecchio tempo”. Il resto delal rivista offre, in ordine sparso, la cover story sui “2007 Rave Awards” (con profili e foto di vincintori quali JK Rowling, Arianna Huffington, Arnold Schwarzenegger), articoli sui milioni di “cowboys” che ogni giorno si tramutano volontariamente in “guinea pigs” per vari test clinici in cambio di contante; come bloccare, forse, le pandemie di malattie incurabili tipo HIV, Ebola, SARS diffuse agli esseri umani dagli animali; le invenzioni più idiote del mondo; una manovra segreta della CIA in Iran; e altre rubriche sparse. Ma nel complesso, inutile acquistare o perder tempo con questo Wired 15.05. Rinuncio al consueto podcast mensile, e non me lo porto neppure in aereo verso il MIT, che cose interessanti da leggere non mi mancano di certo. E forse proverò perfino a tirar fuori l’iBook, pur se lavorare con il laptop in aereo non è che mi riesca più tanto. Vabbe’.



No Responses Yet to “Wired magazine 15.05: poca roba, e poco interessante”

  1. Leave a Comment

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: