Mega-editori Usa faranno “sfogliare” i libri online… davvero?

28Feb07

Open bookDopo i tentennamenti delle major e degli studios, anche i giganti editoriali Usa iniziano a barcollare sotto la spinta del magma digitale. Meglio: cercano di adeguarsi alle richieste dei lettori e recuperare il terreno perduto rispetto al successo di opzioni quali “search inside” di Amazon (dal 2003), le “limited preview” di Google Books (dal 2005) e analoghe sistuazioni sparse sul web. Ecco allora l’annuncio di Random House e HarperCollins: presto i cyber-utenti potranno “sfogliare” o comunque riprendere parte dei loro volumi online. La prima si appresta a lanciare un apposito servizio, Insight, con oltre 5.000 titoli in catalogo, e la possibilità di aggiungere citazioni direttamente sulle pagine personali di MySpace. Analogamente, la seconda consentirà di integrare stralci dei propri volumi sui siti personali di social network, in primis ancora MySpace. Ah, da notare che quest’ultima è proprietà del gruppo News Corp. di Rupert Murdoch, come anche HarperCollins, mentre Random House è un’unita del colosso tedesco Bertelsmann AG. Ergo, ci si sarebbe aspettato ben altro—this is just too little, too late.



No Responses Yet to “Mega-editori Usa faranno “sfogliare” i libri online… davvero?”

  1. Leave a Comment

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: